Politica

A Sandro Cortese il compito di far rinascere la DC a Vibo Valentia

Francesco Barritta
Scritto da Francesco Barritta

Il dottor Sandro Cortese di Tropea è stato nominato Segretario provinciale per lo Sviluppo e l’Organizzazione della Democrazia Cristiana della provincia di Vibo Valentia.
Cortese ha ricevuto l’incarico con gli auguri di buon lavoro da parte di tutta la Dirigenza nazionale della Democrazia Cristiana.
La nomina gli è stata infatti conferita dal Segretario politico nazionale della Democrazia Cristiana Angelo Sandri, di concerto con il Vice-Presidente nazionale Vicario della DC Graziella Duca Arcui di Cosenza ed il Segretario nazionale Vicario della DC Gabriella Strizzi di Ancona, su proposta del Segretario organizzativo nazionale della DC Maria Leone di Milano, dopo aver sentito il Segretario nazionale per le Relazioni Esterne e Istituzionali Renato Pasetto di Verona; il Segretario nazionale Vicario Movimento femminile DC Katya Omes di Milano, il Segretario elettorale nazionale Vicario Bruno Micheletti di Reggio Calabria ed il Segretario politico regionale della DC della Calabria Franco Zoleo di Catanzaro.
Il neo eletto segretario provinciale, già vicesindaco di Tropea, oltre che assessore, ha alle spalle una lunga militanza tra i partiti di tradizione moderata nell’area democristiana, nei quali ha ricoperto cariche di vertice a livello comunale e provinciale. Cortese, che della rinata DC è stato artefice a livello nazionale sin da subito, avrà ora il compito di organizzare il partito sul territorio provinciale di Vibo Valentia, e dovrà promuoverne lo sviluppo, fungendo anche da punto di riferimento a quanti vorranno avvicinarsi a questa realtà politica.

Chi è l'autore

Francesco Barritta

Francesco Barritta

Iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Calabria, è il direttore del mensile La Piazza e del semestrale Culture a Confronto. Ha collaborato con Calabria Ora e Gazzetta del Sud, è stato direttore del mensile Tropea e Dintorni e del bimestrale Informa.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.