Abbiamo scambiato quattro chiacchiere con Deborah Valente, alla guida di Valentour, uno dei maggiori tour operator del nostro territorio

Dopo le grandi piogge di maggio il settore turistico tropeano si era preso uno spavento considerevole, ma per fortuna il mercato ha ricominciato ad ingranare entrando nel pieno della stagione. A questa impasse, però, è stato completamente immune il mercato straniero, quello che è più in funzione della promozione e della bravura dell’operatore che del clima. Questa è la percezione delle agenzie turistiche della Costa degli Dei, e questo ci spiega Deborah Valente di Valentour, uno dei maggiori tour operator del nostro territorio.

«Sarebbe importante che anche le istituzioni regionali facessero promozione attraverso esperti che conoscono le dinamiche del mestiere»

«Da quattro-cinque anni a questa parte – spiega Valente – il trend cresce: quest’anno siamo al 20% in più rispetto allo scorso anno e riteniamo di chiudere con questo trend. Il mercato tedesco resta il più forte in Calabria ovviamente, anche perché quasi ogni giorno ci sono dei voli dalla Germania e questo ci aiuta tantissimo sul mercato anche austriaco e svizzero, poi abbiamo quest’anno la ripresa dei russi, che si era bloccata».

TROVI L’ARTICOLO INTEGRALE IN EDICOLA SUL MENSILE DI LUGLIO-AGOSTO 2019

Chi è l'autore

Domenico Cortese

Domenico Cortese

Autore di presentazioni in conferenze e di papers accademici, laureato in Scienze Filosofiche con lode all'Unical, PhD in Filosofia all’Università di Dundee, cura il sito www.filosofiadeldebito.it

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.