Calabria Cultura Vibo Valentia

Focus di approfondimento sulla piccola città di pietra della Calabria: Zungri

Raffaele Mancuso
Scritto da Raffaele Mancuso

Sabato 23 novembre si svolgerà un convegno di studi sull’affascinante insediamento rupestre che sorge a pochi chilometri dalla famosa località turistica di Tropea

Negli ultimi anni i riflettori della cultura e del turismo sono stati puntati su questo luogo di rara e quasi indescrivibile bellezza destando l’interesse di studiosi e appassionati di preziose testimonianze del passato. In molti sono arrivati sul posto, in questo piccolo paese dell’entroterra vibonese, alla scoperta di un tesoro rimasto nascosto per tanto tempo e capace di raccontare la storia del territorio, della sua gente e soprattutto di stupire per la maestria con cui sapienti mani hanno saputo scavare nella roccia. Si potrebbe dire, dunque, che un primo e importante passo è stato compiuto: rendere il sito visitabile, fruibile e al contempo oggetto di studio e approfondimento per esperti e addetti ai lavori. C’è ancora tanto da sapere e da “svelare” sull’origine e sulla morfologia dell’insediamento rupestre di Zungri. Con questo intento sabato 23 novembre alle ore 10,30 il piccolo centro vibonese ospiterà un convegno di studi e di approfondimento sull’argomento. All’incontro, che si svolgerà nella sala consiliare del Comune, dopo i saluti istituzionali del sindaco Franco Galati, della coordinatrice del Museo della Civiltà Contadina e insediamento rupestre Maria Caterina Pietropaolo e dell’onorevole Margherita Corrado, interverranno Gioacchino Lena (geoarcheologo), Santino Alessandro Cugno (Funzionario archeologo – Mibact), Francesco Calabrò (docente di estimo e valutazione all’Unirc), Luigi Manna (speleologo). L’obiettivo sarà quello di “ripassare” le importanti pagine di storia che riguardano questo posto ma anche di “individuare” la strada del futuro a cui affidare un patrimonio di grande valore partendo dalla consapevolezza che ancora non si conoscere almeno il 60% dell’insediamento. Servirà perciò un progetto per dare seguito alle ricerche con competenza e rispetto della natura e di chi fino ad ora si è preso cura del luogo stesso sottraendolo all’incuria e all’abbandono. Lo studio e le prospettive future, dunque, saranno le linee guida dell’iniziativa (promossa da) – che sarà moderata da Angela Ippolito e vedrà la partecipazione anche dei giornalisti Rosita Mercatante e Antonio Fiamingo.

Chi è l'autore

Raffaele Mancuso

Raffaele Mancuso

Membro delle forze dell'ordine nella Polizia di Stato, è fondatore e attuale presidente dell'associazione sportiva dilettantistica Atletica San Costantino calabro. Ha scritto articoli di vario genere per siti internet. Si occupa di sport, tradizioni ed eventi locali.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.