Uncategorized

I Liberaldemocratici si organizzano con Vecchio in Direzione nazionale

Scritto da Antonio Grillo

In modalità on line, si è svolta l’Assemblea provinciale di Vibo dei Liberaldemocratici Italiani.
In tanti gli amici che hanno promosso e voluto fortemente questa iniziativa politica e quindi la riorganizzazione dei Liberaldemocratici nel vibonese che, consapevoli delle difficoltà, hanno condiviso e condividono questo percorso, nel ricreare una casa comune, organizzata e politicamente significativa.
E’ finalmente venuta l’ora di offrire a tutta l’area liberaldemocratica l’occasione di riorganizzarsi per meglio incidere sulla società circostante, per meglio infondere i valori liberali negli organismi di rappresentanza e di governo dei cittadini.
I liberaldemocratici, nel documento politico programmatico approvato all’unanimità, hanno ribadito che, la riorganizzazione dei Liberaldemocratici in provincia di Vibo, non solo si propone di dare una casa idonea e uno strumento efficace di presenza politica a quanti si riconoscono nei valori della trazione liberaldemocratica ma, si pone anche come una forza propositiva per sostenere con pacata fermezza le proprie “ragioni” ed impegnarsi ad essere protagonisti e dire basta al paradosso della marginalizzazione e dell’autoesclusione dalla vita pubblica. I liberaldemocratici vibonesi, sono pronti ad essere protagonisti e non intendono, per il futuro, affidare le sorti delle idee ad alcuno.
Molti gli interventi che animato il dibattito, tanti i punti al centro dell’azione politica.
Innegabilmente, nel territorio calabrese e in particolare in quello vibonese, si sente forte l’esigenza di trovare soluzioni adeguate per la risoluzione di problemi gravissimi e annosi riguardo: l’incremento delle opportunità di Lavoro, l’intensificazione dell’offerta al Turismo (posto che il vibonese è un territorio dalle risorse culturali e ambientali immense, a volte poco conosciute dagli stessi autoctoni ), la cura per l’Ambiente (argomento questo che riguarda non solo lo smaltimento rifiuti ma anche tutta la galassia riqualificazione del territorio a 360gradi), la sanità, la sicurezza, l’istruzione, il turismo, l’agricoltura, la pesca, l’artigianato, il sistema viabilità-trasporti e non ultime il sociale e per il rilancio dell’arte e della cultura locale con il recupero e la valorizzazione dei costumi e delle tradizioni.
A conclusione dei lavori, l’Assemblea ha designato quale componente la Direzione Nazionale la prof. ssa Quintina Vecchio, la quale ha dichiarato che, la nostra ambizione è di riuscire, in tempi brevi, a dare voce e organizzazione alle molteplici forme ed energie di ispirazione liberaldemocratica presenti in provincia e che, da oggi i Liberaldemocratici Italiani del vibonese, si avviano ad intraprendere un lungo cammino, con tappe scandite e predeterminate, e vorranno dire la loro sui temi dell’agenda politica locale e regionale e in particolare sui temi posti all’attenzione dell’assemblea.
Ma, il punto prioritario del nostro programma politico – ha dichiarato Vecchio – è quello di dare ascolto alla voce di ogni singolo cittadino partendo proprio dai problemi reali e quotidiani dell’insieme delle nostre comunità, con ciò intendiamo dare non solo concretezza alla politica, ma anche e soprattutto restituire la politica ai cittadini, la partecipazione e la fiducia dei quali rappresentano la base necessaria da cui partire per costruire.
Una politica – ha concluso Quintina Vecchio – nella sua accezione originaria di greca memoria, dove con interesse sincero ci si impegna a una partecipazione reale ed umile dei problemi di ognuno con l’intento di gestirli al meglio di volta in volta, valutando se rivoluzionare le strategie già esistenti o meno, sempre dopo aver verificato il consenso della collettività. Nel vibonese sta a noi l’onere e l’onore di raccogliere la sfida, impegnarsi ad essere protagonisti e per dare nuovo impeto alla politica. E’ nostro auspicio che quanti qui presenti siano il lievito di una riorganizzazione capace di assumere una dimensione più ampia.

Chi è l'autore

Antonio Grillo

Docente di discipline economiche e giuridiche, giornalista pubblicista, ha collaborato con le testate locali Tropea e dintorni e Tropea Informa.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.