Attualità

Il miracolo della vita ha scelto di attendere una vacanza a Tropea

Francesco Barritta
Scritto da Francesco Barritta

Una bella storia legata a Tropea ci viene raccontata oggi da Enzo Carone, titolare del B&B Imperium di Tropea, situato nella famosissima piazza Cannone. Una storia a lieto fine che ha per protagonista due innamorati e un piccolo, venuto al mondo grazie a una magica vacanza a Tropea.
Carone ricorda che a maggio del 2017 ospitò nella propria struttura una coppia di sposini proveniente da un paese vicino Milano, lui 45 anni, timido ma socievole, lei 43, bene educata e di non molte parole. La coppietta era convolata a nozze tre quattro mesi prima del soggiorno a Tropea.
“La coppia, al tempo, – ci racconta Carone – trascorse una vacanza di 6 giorni nella bellissima Tropea e alla partenza mi promise di tornare al più presto, perché si erano trovati molto bene”. Carone non nasconde che in quei sei giorni era anche nata una bella amicizia tra lui e i due sposini.

Seppi che non sarebbero tornati a Tropea perché stavano attraversando un periodo particolarmente difficile poiché dopo aver provato più volte non riuscivano ad avere un figlio

“Ad aprile 2018 – prosegue Carone, lui mi telefona confessandomi che non sarebbe potuto venire in vacanza in quanto con la moglie stavano attraversando un periodo particolarmente difficile poiché dopo aver provato più volte non riuscivano ad avere un figlio e, perciò,e avevano già prenotato per i primi di giugno una visita da un luminare di Verona”.
A queste parole, dopo una breve pausa di riflessione, Carone chiese se, prima di recarsi a Verona con la moglie da questo medico, non volessero provare a fare una “capatina” a Tropea e si propose lui stesso di “risolvere il problema in maniera diversa”.
La coppia, convinta dall’amico calabrese, dopo alcuni giorni arrivò a Tropea e trovò sistemazione nella camera “Argento” del B&B Imperium.
“Il primo giorno – racconta divertito Carone -, su programma rigorosamente descritto da me, lo impegnarono a visitare il centro storico e le viuzze cittadine; il secondo, appena svegli, fecero una salutare passeggiata sul lungomare tropeano, poi a mare con tanto di bagno e pranzo a sacco sulla spiaggia, mentre la sera, relax in piazza Cannone per ammirare il tramonto sulle Eolie, e infine li condussi io stesso al ristorante di un mio amico, dove trovarono una candela accesa sul tavolo e una cena con menù afrodisiaco che io stesso avevo studiato apposta per loro”.
Al rientro nel B&B la coppia venne collocata nella camera “Platino”, invece che nella “Argento”, ovvero la camera dove avevano trascorso la nottata precedente…
“Un diversivo – aggiunge ancora Carone – voluto apposta per rompere la routine e stuzzicare la fantasia”.
A distanza di poco più di un anno, esattamente a metà agosto di quest’anno, la sorpresa: la coppia è tornata a Tropea, ovviamente al B&B Imperium, con un bellissimo bambino di 6 mesi!
Che sia stato solo il caso o che invece sia merito della magia della vacanza tropeana e delle attenzioni ricevute dal proprio ospite, questo non potremo saperlo mai. Dal canto suo, anche Enzo Carone è convinto che “non potremmo mai capire se effettivamente è stato il caso, ma di certo questa coppia è riuscita a concepire un bel bambino nella mia amata Tropea, dove, secondo me, i profumi, il clima, i panorami, il cibo e poi, dulcis in fundo, la location che ho scelto per loro a due passi dai panorami di piazza del cannone, avranno di certo contribuito a creare quel clima disteso necessario a due giovani sposini per trovare quel pizzico di magia che fino ad allora era mancata”.
Il miracolo della vita, questa volta, ha preferito farsi attendere per godersi una vacanza a Tropea.
Ma c’è di più, perché “a questo bellissimo bambino – dichiara con gioia e con un nodo di commozione alla gola Carone – i suoi genitori hanno dato il nome Enzo, in mio ricordo e in ricordo di questa straordinaria storia tropeana”.

Chi è l'autore

Francesco Barritta

Francesco Barritta

Iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Calabria, è il direttore del mensile La Piazza e del semestrale Culture a Confronto. Ha collaborato con Calabria Ora e Gazzetta del Sud, è stato direttore del mensile Tropea e Dintorni e del bimestrale Informa.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.