Politica

Il movimento Fare ufficializza la candidatura di Belsito a sindaco di Vibo

Tosi, Massara e i coordinatori provinciali calabresi del movimento “FARE” al 501 vibonese per ufficializzare lista e candidato a sindaco alle prossime amministrative della città

Ben 852 anni dopo la storica cerimonia del giuramento di Pontida del 7 aprile, nella cornice dell’Hotel 501 di Vibo Valentia, simbolo intriso di storia per la provincia della “Costa degli Dei”, Fabio Tosi, sindaco di Verona, leader nazionale del movimento politico “FARE”, il dottor Costantino Massara, coordinatore regionale, il dottor Lillo Zappia, Coordinatore provinciale di Reggio Calabria, il dottor Carmelo Nocera, coordinatore provinciale di Catanzaro, la dottoressa Emanuela Spanò, coordinatrice provinciale di Crotone e il dottor Francesco Massara, responsabile politico regionale per gli enti locali, hanno ufficializzato presentando alla comunità vibonese e agli organi di stampa il dottor Belsito Francesco come candidato a sindaco della città con una lista targata “FARE”. La totalità degli interventi sono stati finalizzati al fine di poter spiegare alla collettività, stampa compresa, le strategie del movimento politico tosiano, le quali intendono essere di rottura con le vecchie logiche di alleanze caratterizzate di unioni innaturali contrastanti politicamente e confusionarie nell’azione programmatica della città. Tosi, con il suo discorso (nella foto di Francesco Pietro Grillo), sostiene che la lista costruita per Vibo, dal movimento, in questo momento di crisi e confusione politica, è l’unica proposta politico-economco-sociale sostenibile con al centro i cittadini vibonesi e protagonisti del loro avvenire. Il leader nazionale, centrando il suo operato per cittadini e imprese, sottolinea anche come sia necessario ripristinare e valorizzare tutta quella rete artigianale del tessuto vibonese che deve giocare un ruolo centrale nell’economia locale con progettuali politiche di sviluppo per agevolare il miglioramento del meridione e in particolare della Calabria partendo dal territorio vibonese. Secondo il leader di ” FARE” è essenziale che il territorio della ” costa degli Dei”, e gli agglomerati urbani tutti, compresa la meravigliosa “perla del Tirreno” Tropea, ricevano una attenzione/azione tangibile e crescente soprattutto dal punto di vista degli investimenti circa il settore terziario puntando al potenziamento del comparto trasporti/viabilità al fine di agevolare l’arrivo turistico.Ruolo cruciale più forte e responsabile, secondo il Sindaco di Verona, lo deve avere l’amministrazione regionale calabrese con l’attuazione di politiche serie di snellimento della burocrazia e potenziamento degli investimenti destinati a progetti concreti e celeri per favorire la crescita economica del territorio meridionale con un occhio di riguardo all’ambiente e al turismo d’elite. Probabilmente il pensiero di Tosi guarda a queste amministrative come fucina di preparazione per le regionali prossime, riproponendo l’assolo vibonese.

(intervista a cura di Antonio Grillo)

Chi è l'autore

Maria Vittoria Grillo

Maria Vittoria Grillo

Docente nelle scuole del I ciclo, ha collaborato con i periodici "Tropea e dintorni" e "Tropea Informa".

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.