Cultura

Conclusa la prima fase del concorso “Sui passi di don Mottola”

Redazione
Scritto da Redazione

Si è conclusa col mese di maggio la prima fase del concorso-progetto intitolato “Sui passi di don Mottola” organizzato dalla Fondazione “Casa della Carità” in collaborazione con l’Istituto Comprensivo Statale “Don Francesco Mottola e l’Azione Cattolica diocesana, rivolto in generale ai giovani dai 6 ai 14 anni con lo scopo ultimo far scoprire la figura, lo studio, le opere e la conoscenza di questo tropeano illustre anche in occasione dell’anno giubilare indetto dalla diocesi di Mileto, Nicotera e Tropea.

In particolare il progetto è stato ideato per raccontare una storia a fumetti ispirata alla vita del Servo di Dio tropeano, un percorso educativo riservato agli alunni di scuola Primaria e di scuola Secondaria di 1° grado degli Istituti Comprensivi della Provincia di Vibo Valentia, a gruppi parrocchiali ad associazioni.

Il concorso è stato collegato alle iniziative indette in occasione dell’anniversario del pio transito del servo di Dio don Francesco Mottola col desiderio di presentare e far conoscere la figura del venerabile vissuto nella città di Tropea agli inizi del secolo scorso.

Tanti gli elaborati arrivati agli organizzatori, diversi i talenti dimostrati e le capacità di espressione grafica palesate nelle opere fatte pervenire da diverse scuole del territorio, prima tra tutte la scuola di base tropeana, ma anche Vibo, Nicotera, Limbadi, Ricadi, Brattirò, Parghelia, Caria, Spilinga non hanno fatto mancare il loro contributi.

L’approccio al concorso ha fatto registrare molto entusiasmo tra i più piccoli e le guide educative, tantissime le richieste, giunte agli organizzatori, di materiale audio-visivo utile per far conoscere meglio la vita e le opere di questa figura carismatica vissuta nel secolo scorso ed apparentemente lontana dal vivere quotidiano dei ragazzi di oggi. Numerose le richieste di visite ai “luoghi” di don Mottola, di brochure e libretti per approfondire e maggiormente “respirare” le atmosfere mottoliane di una vita spesa al servizio dei più deboli.

Il concorso si realizzerà nella sua fase conclusiva alla ripresa delle attività scolastiche, con molta probabilità nel mese di settembre, diversamente da quanto stabilito in un primo momento dagli organizzatori, motivo dovuto alla volontà di ritagliare un intero evento dedicato esclusivamente ai ragazzi.

La giuria chiamata ad analizzare e valutare i lavori vedrà tra la sua componente la presenza di don Francesco Sicari, sacerdote oblato, della dott.ssa Beatrice Lento dirigente scolastica in pensione, della prof.ssa Anna Maria Miceli del liceo Scientifico di Tropea, dell’insegnante Antonella Siclari, del fotografo Saverio Caracciolo, oltre che rappresentanti degli enti organizzatori che ricordiamo essere stati la Fondazione “Casa della Carità”, rappresentata da don Sergio Meligrana, l’Istituto Comprensivo di Tropea, guidato dalla dirigente scolastica Giuseppina Prostamo, e l’Azione Cattolica diocesana, presieduta da Paolo Giannini.

Gli elaborati presto saranno così vagliati dai componenti della giuria che saranno chiamati a valutare secondo i seguenti parametri: qualità del progetto, creatività e conformità al tema indicato nel bando di concorso.

Chi è l'autore

Redazione

Redazione

La Piazza di Tropea è il mensile indipendente di informazione, attualità, cultura
fondato nel 1994.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.