Attualità

Spiagge libere da ambulanti e massaggiatori

Francesco Barritta
Scritto da Francesco Barritta

Con le ordinanze numero 16 e 17 del 24 e 25 giugno, il sindaco di Tropea Giovanni Macrì ha disposto il divieto di offrire e di usufruire a qualsiasi titolo prestazioni riconducibili a massaggi estetici o terapeutici da parte di soggetti ambulanti nonché di praticare il commercio ambulante in forma itinerante in assenza di una specifica autorizzazione.
Il divieto riguarda lungo tutto il litorale marino del Comune di Tropea, nonché le vicinanze dello stesso.
I trasgressori rischiano una sanzione amministrativa pecuniaria da 125 a 500 euro per chi fa o riceve i massaggi o per la vendita non autorizzata, compresi anche i titolari di concessioni dell’arenile in cui tale prestazione venga effettuata. Per gli ambulanti e per i loro eventuali clienti, inoltre, nel caso di prodotti contraffatti, si applicano le ulteriori sanzioni previste dalla legge.
Le attrezzature utilizzate per la vendita e la merce posta in vendita saranno infine confiscate e la Polizia Locale provvederà all’allontanamento del trasgressore dal luogo in cui e stato commesso il fatto illecito.

Chi è l'autore

Francesco Barritta

Francesco Barritta

Iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Calabria, è il direttore del mensile La Piazza e del semestrale Culture a Confronto. Ha collaborato con Calabria Ora e Gazzetta del Sud, è stato direttore del mensile Tropea e Dintorni e del bimestrale Informa.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.