Calabria Vibo Valentia

‘NDRANGHETA. ARRESTATO FIGLIO LATITANTE DEL BOSS MANCUSO

Si nascondeva a Zaccanopoli, nel Vibonese, nell’abitazione di un insospettabile Giuseppe Salvatore Mancuso, 33 anni, figlio del boss Pantaleone e fratello del pentito Emanuele. Il blitz dei carabinieri della Compagnia di Tropea è scattato nella notte. Lo hanno trovato nella casa di un 19enne e insieme a loro c’era anche una donna 40enne della Repubblica Dominicana. Era armato di pistola, che teneva a portata di mano, e di un fucile di precisione. Trovati e posti sotto sequestro anche telefonini, pistole, munizioni, materiale per la manutenzione delle armi e un passamontagna. Mancuso era latitante da dicembre scorso dopo essere sparito approfittando degli arresti domiciliari concessi in seguito alla condanna a 11 anni e sei mesi di reclusione per associazione a delinquere finalizzata al narcotraffico nell’ambito dell’operazione denominata “Mediterraneo”.

L'immagine può contenere: 3 persone, persone in piedi

Chi è l'autore

Pasquale Mazzeo

Pasquale Mazzeo

Docente di lingua e letteratura inglese, lavora come insegnante presso il Convitto Nazionale Filangieri di Vibo Valentia.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.